Meeteco, nuovo anno al via

0 71

Quando i bambini mettono piede nello studio di BergamoTg i loro occhi si illuminano: i più intraprendenti si precipitano al posto del conduttore, gli altri si assiepano dietro la scrivania e si osservano divertiti nei monitor di produzione, ridacchiando della loro immagine ripresa dalla telecamera.

Altrettanto grande è lo stupore di chi mette piede nel Media Center Che Classe, lo spazio attrezzato per accogliere gli studenti delle superiori in settimane di alternanza scuola-lavoro: i ragazzi si guardano attorno incuriositi spiando le telecamere e le foto degli ospiti che sono venuti a trovarci, gli adulti (insegnanti o visitatori che siano) di solito esclamano: “la vorrei fare io un’alternanza così”!

Stupore, curiosità, entusiasmo: sono solo alcune delle emozioni che trasmettiamo con i progetti che L’Eco di Bergamo dedica ai ragazzi in età scolare, dalla scuola dell’infanzia fino alle superiori. Esperienze diverse: i laboratori per i più piccoli, le visite guidate, le ore di alternanza in produzione tv per i grandi, ma un unico comun denominatore: permettere ai ragazzi di scoprire il mondo dell’informazione e della comunicazione mettendosi direttamente alla prova con la produzione di contenuti. Perché una efficace educazione ai media (vecchi e nuovi che siano) si fa necessariamente “sporcandosi le mani”, dando voce e volto a quei precetti teorici che forse abbiamo sentito tutti. Così i ragazzi si appassionano a quello che facciamo e sono stimolati ad indagare i meccanismi che stanno dietro la produzione dei contenuti (informativi e pubblicitari) per diventarne fruitori più consapevoli.

Dunque un nuovo anno scolastico è al via, le iscrizioni ai nostri progetti sono aperte, l’obiettivo come ogni anno è far brillare gli occhi dei bambini e dei ragazzi. Siamo sicuri che ci riusciremo!